Approvata mozione del gruppo Fatti sentire sull'utilizzo di animali esotici negli spettacoli

mercoledý 15 febbraio 2012

Foto di Raffaele Tassinari

Il Consiglio comunale di Faenza ha approvato una mozione per l'assoluto divieto sul territorio comunale di utilizzare ed esporre animali appartenenti sia a specie selvatiche italiane sia a specie selvatiche esotiche, in attività di spettacolo ed intrattenimento pubblico.


La mozione presentata dal Gruppo Fatti Sentire è stata approvata con 21 voti favorevoli e 4 contrari. Hanno votato a favore: PD, Insieme per Cambiare, Lega Nord (ad eccezione del capogruppo Minardi), Fatti Sentire. Contrari 2 consiglieri del PDL e astenuti il capogruppo della Lega Nord Minardi e La tua Faenza-UDC.

Sindaco e Giunta si impegnano ad approvare il seguente Regolamento:

  1. È fatto assoluto divieto sul territorio comunale di utilizzare ed esporre animali appartenenti sia a specie selvatiche italiane sia a specie selvatiche esotiche, in attività di spettacolo ed intrattenimento pubblico.
  2. Fermo restando quanto stabilito dall'art. 1, e recependo le raccomandazioni della Commissione Scientifica CITES (vedi Allegato - Prot. n. 34891 del 20.09.2011), l'utilizzo di animali è consentito ai circhi e mostre faunistiche itineranti unicamente in base alle modalità di cui ai successivi artt. 3, 4, 5, 6.
  3. In linea con quanto enunciato dalla Commissione Scientifica CITES, l'Amministrazione Comunale ritiene doveroso proibire, all'interno del proprio territorio, l'utilizzo e l'esposizione di quegli animali per cui ne sia stata giudicata la detenzione palesemente incompatibile con strutture circensi e di spettacolo viaggiante. Per quanto sopra esposto è fatto divieto di attendamento nel territorio comunale dei circhi con esemplari delle seguenti specie al seguito: primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe, rapaci diurni e notturni. Data inoltre l'evidente mancanza di normative specifiche che definiscano protocolli operativi finalizzati al controllo delle malattie infettive e diffusive che possono interessare i rettili, a differenza di altre classi di animali, l'Amministrazione Comunale ritiene doveroso proibire, all'interno del proprio territorio, l'utilizzo e l'esposizione di rettili.
  4. Per quanto attiene alle specie non oggetto di divieto, si stabiliscono qui di seguito (vedi mozione integrale allegata) le modalità di detenzione degli animali e i requisiti minimi delle strutture di detenzione (dimensioni e altre caratteristiche) necessari a soddisfare, per quanto possibile, le necessità dei singoli individui secondo la loro specie. Il rispetto delle modalità di detenzione e dei requisiti minimi è considerato una condizione minima necessaria ad evitare l'integrazione del reato di maltrattamento di animali.

Commenti (17)

Meravigliosa notizia.
Grazie da parte di tutti gli animali ed i loro sostenitori
15/02/2012 - inviato da: Pepita
Bene! Non sono un "animalista" in senso stretto, ma questo è un passo avanti dal punto di vista della civiltà!
15/02/2012 - inviato da: marcello
Una buona notizia, tanto per cambiare! GRAZIE a chi si è impegnato per arrivare a questo risultato .........
15/02/2012 - inviato da: Rossella
Era ora che venissero vietati. Adesso resta da vietare l'esposizione degli animali nei negozi, esposizione che causa forti stress e che serve solo ad impietosire le persone ad acquistarli senza pensare alle conseguenze.
15/02/2012 - inviato da: LUISA
finalmente!
spero la mozione venga realmente messa in atto e tenuta sotto dovuto controllo.
15/02/2012 - inviato da: francesco
Grazie anche da parte mia. Sono perfettamente d'accordo.
15/02/2012 - inviato da: Iuri
Bene, bene e bene. Finalmente un bel segno di civiltà. Nei circhi fate vedere: giocolieri, saltimmbanchi, acrobati. Non poveri animali costretti ad imitare, loro malgrado, gli uomini.
15/02/2012 - inviato da: Il barba
purtroppo ricorreranno e come ad Alessandria vinceranno ..i circhi sono regolamentati con una legge nazionale e nessun regolamento comunale può andare sopra ad essa -(
15/02/2012 - inviato da: susnna
Ogni amministrazione comunale è tenuta a mettere a disposizione un'area per i circhi, e non può in alcun modo vietare una attività che lo stato riconosce e sostiene. L'hanno ribadito una sfilza di Tar, ultimo in ordine di tempo quello di Bologna, il quale ha cancellato l'ordinanza del sindaco di Ferrara che ha negato l'autorizzazione al circo Moira Orfei. E temo lo stesso accadrà qui
15/02/2012 - inviato da: susanna
concordo con Luisa.
15/02/2012 - inviato da: Lara
naturalmente abolire anche il palio..e le sagre paesane ..dove braciole e salsiccia la fanno da padroni!!! per rispetto dei suini..!!..ipocriti...li avete anche dopati...i cavalli
15/02/2012 - inviato da: azz
sembrerò impopolare...ma io concordo con azz....
15/02/2012 - inviato da: celeste
Purtroppo ho paura che non sarà possibile attuare questo regolamento in quanto una legge dello stato autorizza qusti spettacoli circensi.In ogni caso da qualche parte bisogna poi cominciare... forse se le persone cominciassero a non frequentare più gli spettacoli in cui vengono USATI gli animali si potrebbe lanciare un messaggio:sì al circo degli Artisti no a quello dello sfruttamento degli animali.
15/02/2012 - inviato da: cicognani maria luisa
Una bella notizia, qualcosa si stà muovendo.
Adesso spero che si percorra la stessa strada anche a favore di tutti quegli animali ( cani, gatti, ...) che vivono in condizioni innaturali in appartamenti di città, quando invece dovrebbero vivere in libertà, in campagna.
15/02/2012 - inviato da: stanco
Bene e bello!... ora sarebbe bene e bello ua mozione di disapprovazione e censura sul "Lager" della Standiana...
16/02/2012 - inviato da: Orso Tibetano
Bè.. azz e celeste, palio e sagre paesane sono altra cosa, mi sembra evidente.
Nel palio, se vuoi, non maltratti un cavallo, (almeno a Faenza, in alcuni altri posti, è vero, la situazione è molto più "arretrata"...).
I suini utilizzati nelle sagre, almeno che non si parli con un vegetariano, sono allevati per l'alimentazione umana.
Ben diversa è la condizione di animali selvatici rinchiusi per tutta la vita "contro-natura" per il nostro.... divertimento (chiamiamolo così...) oppure, analogamente, di animali uccisi solo farci bruttissime pellicce(fortunatamente ormai da tempo pure fuori moda), quando oggi la tecnologia permette di utilizzare materiali di provenienza diversa oltretutto ben più efficaci sotto questo aspetto!
E chi scrive, tanto per capirci, non è certo un anti-caccia!
17/02/2012 - inviato da: marcello
@ maria luisa, susanna
come sempre i circensi amano rigirare la verità e farla diventare qualcosa che non è...
Moira Orfei ha presentato ricorso contro il Comune di Ferrara ma quello che hanno ottenuto è solamente una sospensiva dell'ordinanza. Nel merito si discuterà invece ad Aprile. Fino ad Aprile quindi, quando ci sarà una sentenza di merito, la situazione è sempre la stessa.
Di per sè la sospensiva non ha alcun significato, anche perché solo due anni fa a Bologna la stessa richiesta sullo stesso tipo di testo è stata rigettata dal TAR Bologna. E non è l'unico caso, anche il comune di Modena vinse il ricorso al TAR con il circo Orfei qualche anno fa.

17/02/2012 - inviato da: Andrea

Invia un commento

I campi contrassegnati con un asterisco '*' sono obbligatori.

(non sarà mostrata)

Qual è l'ultima lettera dell'alfabeto italiano?

ContattaciContattaci   StampaStampa  CondividiCondividi

[Torna indietro]

Leggi le 10 regole d'oro per vedere pubblicato il tuo commentoù
Sos Donna
Faenzanotizie.it è una testata registrata presso il Tribunale di Ravenna al n.1334 del Registro Stampa in data 07.07.2009
Direttore responsabile Nevio Ronconi
Proprietà Tuttifrutti via Braille 4, Fornace Zarattini (RA)
Robe de cocktail blanche


Creative Commons LicenseTutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione.
Per la pubblicità su Faenzanotizie.it
potete rivolgervi direttamente all'editore Tuttifrutti.
via Braille, 4 Fornace Zarattini (RA) Robe de cocktail Petite robe noire
CF e P.IVA 00238160394
tel. 0544 509611
pubblicita@faenzanotizie.it

Listino pubblicità


Info su Faenzanotizie.it - Privacy - Policy